giovedì 14 febbraio 2008

Speciale Fishingshow 2008 PARTE 3: "Matthew's Lures" il bricolage per le esche artificiali, rigorosamente "Made in Italy"

Ritorno per informarvi sul Fishingshow 2008.......

Ho sempre avuto l'aspirazione, da quando pesco a spinning, di autocostruirmi gli artificiali, l'anno scorso ci ho anche provato e i risultati sono stati confortanti, tenendo conto della mia inesperienza. Però un paio di esche sono riuscito a farle funzionare discretamente bene e mi hanno regalato anche un paio di belle catture.

Ma torniamo al Fishingshow 2008, passeggiando tra gli stand mi sono imbattuto su una vetrina, che esponeva degli autocostruiti, mi accingo a scattere una foto (quella che vedete nel post), e mi si avvicina un signore, Tomiello Ivo, il quale comincia a spiegarmi della sua ditta la Matthew's Lures e degli artificali che producono artigianalmente a mano.

Questi artificiali da spinning per acqua dolce e da mare costruiti nella sede di Schio (VI), infatti sono studiati anche per resistere all'acqua salata. Non vi posso postare le foto prese dal sito che trovate qui, in quanto c'è esplicitamente scritto che il marchio è registrato ed è vietata la riproduzione.

Oltre alla storia e ai modelli a disposizione, voglio portare però alla vostra attenzione quello che mi ha sottolineato questo gentile signore, e cioè che fra poco la ditta metterà a disposizione un KIT per l'autocostruzione, composto dall'anima in acciaio dell'artificiale, l'artificiale stesso, la piombatura e le ancorette, una sorta di Kit di montaggio pronto per le vostre personalizzazioni.

Nella foto in alto infatti vedete le parti grazze di questi artificiali che verranno inserite nella confezione.

Questa iniziativa, mi dice il Signor Tomiello, è stata pensata per chi volesse cimentarsi nell'autocostruzione e bypassare tutti quei passaggi che potrebbero dare un'esca non funzionale, infatti il problema più grande nell'autocostruzione è la simmetria e il bilanciamento dell'esca, così che non operi dei movimenti sbagliati in acqua e di conseguenza non credibili per il pesce.

Con questo Kit quindi poi si può piombare l'esca a proprio piacimento e colorarla come meglio si crede, in base alle vostre esigenze.

Una buona idea davvero. Complimenti e un grazie della disponibilità e simpatia ad Ivo Tomiello.

Qui un altro articolo che dimostra la già popolarità tra i pescatori della Matthew's Lures.

Nessun commento:

CATTURE: Leccie alle foci del Po

Da anni mi raccontano di numerose catture di leccie amia alle foci del Po, o meglio davanti a tutti i suoi rami. Quest'anno però ho tenu...