martedì 15 aprile 2008

L'Italia e le sue acque. Dossier WWF in occasione della Giornata mondiale dell'acqua.

Il 22 Marzo c'è stata la "Giornata mondiale dell'acqua".

Vi propongo una relazione in riferimento alla rubrica sull'inquinamento e a questa iniziativa del 22 Marzo.

Il WWf ha pubblicato una relazione molto interessante che trovate a questo indirizzo.

Delle circa 50 specie autoctone di pesci che vivono nei nostri fiumi, laghi e lagune, 3 si sono già estinte e 22 sono, a diverso grado, in pericolo di estinzione.

Delle 50 specie di pesci che vivono nelle nostre acque dolci l’unica fuori pericolo è il Cavedano.

Le cause di questa situazione sono riconducibili in gran parte alla gestione inefficiente della rete idrografica superficiale e alle distruzioni degli habitat naturali (canalizzazioni, dighe, traverse, escavazioni in alveo, inquinamento delle acque, introduzione di specie aliene), favorite da una grande confusione normativa, dalla frammentazione di competenze e risorse e dalla tardiva o mancata applicazione di direttive internazionali.

Date una letta a questo documento completo e interessante, e postate i Vs. commenti.

http://www.wwf.it/UserFiles/File/WWF%20Cosa%20Facciamo/Acque/2008_Acque_in_Italia.pdf


3 commenti:

Daniele ha detto...

EHI CIAO BEL BLOG TI VA DI SCAMBIARE LINK CON IL MIO.,..
HTTP://WWW.PESCAREMARE.BLOGSPOT.COM
ATTENDO RISPOSTE CIAO

max ha detto...

Ottimo blog veramente originale e ottimamente impostato.
Per motivi di tempo ho letto solo qualche post, non vedo l’ora di leggerne altri.

Il tuo blog è segnalato su:
http://quarantacinqueblog.blogspot.com/

Se avete altri blog da segnalarmi fatelo pure.

Ciao, Max.

COMITATI AUTONOMI ha detto...

IL GIORNO DELLE RISERVA DI PESCA TORRE A LAVAGNA

Volevo costruire in maniera rapida una riserva di pesca Torre al largo del Porto di Lavagna per poter mangiare pesce fresco già entro un anno pescato personalmente da amici del mare come me. Come posso fare?

Devi trovare un fondale poco pescoso al largo del porto di Lavagna, di quelli sabbiosi tipici senza traccia di pesci attraversato da correnti calde, e organizzare il giorno della Riserva di Pesca.

Devi preparare un volantino da appendere nel porto di Lavagna, in quello di Sestri Levante, in quello di Chiavari e anche di Rapallo, nei negozi di nautica, nelle vie di passaggio, alla stazione, in cui spiegare che nel giorno prefissato ognuno dovrà caricare dei bei sassi come quelli nella foto, ma anche più grandi, da portare nel fondale prefissato e buttare in mare per fare la riserva di pesca.

Se riesci a coinvolgere duecento barche ed ognuna porta 4 o 5 macigni, la riserva è fatta ed ogni anno potrete ingrandirla rinnovando l'iniziativa.... (CONTINUA...)

comitati-autonomi.blogspot.com/2008/06/il-giorno-delle-riserva-di-pesca-torre.html

CATTURE: Leccie alle foci del Po

Da anni mi raccontano di numerose catture di leccie amia alle foci del Po, o meglio davanti a tutti i suoi rami. Quest'anno però ho tenu...